Privacy Policy per le App Android? Dal 15 marzo 2017 è obbligatoria!

Entro il 15 marzo tutte le app sul Google Play Store dovranno includere una Privacy Policy

Il mondo della privacy sul web è sempre (purtroppo o per fortuna) in fermento. Spesso i clienti, ed in alcuni casi anche gli addetti del settore, rimangono spiazzati o ignorano semplicemente le normative vigenti in fatto di privacy sul web.

Dopo la questione privacy e cookie policy degli ultimi due anni riguardante i siti web, questa volta tocca alle applicazioni “subire” questo cambiamento.

Infatti, nelle ultime settimane Google ha iniziato ad inviare una email agli sviluppatori di App Android: in pratica, tutte le App pubblicate sul Play Store devono includere una Privacy Policy valida, pena un calo di visibilità o addirittura la completa rimozione dell’App dallo Store. La deadline è stata fissata al 15 marzo 2017 (un po’ tardi per avvertire, non credete?).

Quali app hanno bisogno di una privacy policy?

L’adattamento delle norme sulla privacy voluta da Google riguarda la quasi totalità delle App pubblicate sul Play Store. Nell’email inviata, si legge infatti che la Privacy Policy è obbligatoria per tutte le App che raccolgono, gestiscono o richiedono accesso ai dati personali dell’utente o ad informazioni relative al suo device.

Se la vostra applicazione Android accede ad esempio alla fotocamera, al microfono, ai dati relativi agli account social dell’utente, alla lista contatti, ai dati di utilizzo del telefono, alla geolocalizzazione, agli sms, al calendario o ad un qualsiasi altro dato personale rilasciato dall’utente, come il suo nome o la sua email, bisogna provvedere subito a generare una Privacy Policy.

Ma io ho già una privacy policy… Devo fare qualcosa?

Se hai già una Privacy Policy, l’unica cosa da fare è aggiornarla menzionando anche i permessi richiesti dalla tua App (es. accesso alla fotocamera, accesso al calendario etc.).

Come faccio ad aggiornare la mia privacy policy?

Noi di Omada forniamo il supporto di consulenza per aiutarti ad essere in regola con le normative vigenti in fatto di privacy. Se vuoi, puoi contattarci per avere informazioni o per chiedere un appuntamento di persona o via skype per discutere della questione.

Richiedi una consulenza adesso!

Rispondi